Bacino di Valgrosina in Comune di Grosio
Operazioni di svaso
1° giorno – 10 settembre 2018 –
Nella mattinata di Lunedì 10 settembre la società A2A, come da cronoprogramma, ha effettuato lo svaso del bacino di Valgrosina con le seguenti modalità:
1. L’opera di presa Roasco di Sacco è stata deviata nell’alveo del Roasco a valle della diga di Fusino alle ore 22:05 del giorno precedente, mentre l’opera di presa Roasco d’Eita è stata deviata nel medesimo corpo idrico alle ore 00:05.
2 .Le operazioni in diga hanno avuto inizio alle ore 7:00 mediante l’apertura dello scarico di fondo, successivamente è stato aperto alle ore 8:53 lo scarico di esaurimento sinistro e alle ore 8:55 lo scarico di esaurimento destro.
3. Alle ore 9:25 l’invaso risultava completamente vuoto.
Sul posto oltre al personale dell’Unione Pesca e della suddetta Società risultavano presenti i tecnici dell’ARPA e della Società GRAIA per l’analisi delle concentrazioni dei solidi sospesi registrati in continuo dalle sonde posizionate sul torrente Roasco in località Selve del Dom a Grosotto, sul fiume Adda a monte e valle dell’invaso di Sernio e al Baghetto in prossimità della traversa dell’Enel – Green Power in Comune di Chiuro e Castello dell’Acqua.
Contemporaneamente i Tecnici della ARPA, oltre a registrare in continuo la torbidità con le proprie sonde, effettuavano prelievi di campioni d’acqua con i coni Imhoff e in laboratorio al fine di verificare la corrispondenza dei dati trasmessi dalle sonde con i dati di campo e di laboratorio, analoghe attività di monitoraggio verranno ripetute giornalmente per tutto il periodo di fluitazione.
Le concentrazioni limite dei solidi sospesi da non superare a cui fare riferimento sono quelle indicate nel Piano operativo approvato per il bacino di Valgrosina.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *