Modifiche al regolamento approvate durante l’assemblea del 20 gennaio 2018

  • Divieto assoluto di trattenere la trota marmorata o i suoi ibridi in tutte le acque in concessione della provincia
  • Abolizione della fascia F (torrente Masino)
  • Apertura solo estiva della turistica Mallero (fascia D) Chiesa in Valmalenco. (come sullo Scalcoggia)
  • Trasformazione della zona di fascia C della “sassella” da zona “a mosca” a zona “a mosca e artificiali”
  • Zone di fascia C massimo 2 catture di misura minima 40 cm (di cui max 1 temolo)
  • Limitazione dello stagionale “senza catture” alla sola pesca a mosca e artificiali – no esche naturali
  • Libretto segnapesci:
    bambini sotto i 13 anni € 30 – 50 catture
    ragazzi dai 14 ai 17 anni e donne € 70 – 70 catture
  • Spostamento della zona turistica fascia D di Traona con la zona fascia A di Morbegno.
  • Prolungamento della nuova zona A (Traona) a valle per circa 300 mt, dal ponte e a monte per circa 150 mt degli attuali confini
  • Abolizione del limite dell’ingresso in acqua dei 2 metri da riva a valle dello sbarramento di Ardenno
  • Giornaliero no kill € 20,00 dall’apertura con tecniche : mosca e spinning (esche artificiali ad amo singolo privo di ardiglione)
  • Soppressione divieto assoluto fosso di bonifica Lovero – da cooperativa a confluenza roggia dei mulini
  • Prolungamento zona pesca a mosca no kill da ponte Mutti a ponte Foro Boario, mantenendo il divieto assoluto di pesca per 100 metri a valle del ponte del Foro Boario
  • Dal ponte di stazzona fino allo scarico della centrale trasformazione di zona di pesca a mosca in zona di pesca libera
  • Da località S.Bernardo sino alla confluenza del torrente Poschiavino trasformazione in zona di pesca a mosca

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *